L’iniziativa del Comitato Firenze 2016 si è svolta mercoledì 22 novembre a Palazzo Medici Riccardi. Al centro la storia degli ‘angeli del bosco‘: dopo l’alluvione alcuni studenti svizzeri piantarono 13 mila esemplari in un terreno del Mugello, per rallentare il deflusso delle acque nel bacino, ridurre la portata di piena e attenuare la forza erosiva delle acque. Oggi quel bosco, giunto a ‘maturazione’ potrà essere abbattuto per il 40% per poter costruire edifici scolastici in legno antisismici. Nuova vita dunque per il grande progetto di solidarietà partito dalla Svizzera a supporto delle popolazioni toscane.

Post correlati