Idana Pescioli, a pochissima distanza da quella alluvione, già nel 1967, curò lo straordinario volume “Com’era l’acqua. I bambini di Firenze raccontano”, che raccolse e presentò al pubblico di tutta Italia disegni e pensieri dei bambini testimoni diretti dell’alluvione delle città di Firenze, Pontassieve, Figline e Incisa Valdarno, Bagno a Ripoli.

Comune di Pontassieve, Associazione Fotografi del Levante Fiorentino, Fondazione Idana Pescioli
Con il patrocinio della Città Metropolitana di Firenze, dei Comuni di Bagno a Ripoli, Figline e Incisa Valdarno, Firenze e del Comitato Firenze 2016
COM’ERA L’ACQUA, SCUOLA E TERRITORIO, Giornata di studi per Idana Pescioli

Comune di Pontassieve
Sala delle Eroine
sabato 12 novembre 2016

ore 10
Monica Marini (Sindaca del Comune di Pontassieve)
Carlo Boni (Assessore alla Cultura del Comune di Pontassieve)
Giorgio Federici (Segretario del Comitato di coordinamento Firenze 2016)
Daniela Pampaloni (Presidente della Fondazione Idana Pescioli)
Paolo Belardinelli (Fotografi del Levante Fiorentino)

ore 11
Prima sessione – La memoria dell’alluvione e la Scuola
Com’era l’acqua. A cinquant’anni di distanza i bambini (si) raccontano

Neri Binazzi (Università di Firenze)
Aspetti linguistici nei racconti dei ragazzi del ’66

Giuliana Pinto (Università di Firenze)
Autrice del volume “Te lo dico con le figure. Psicologia del disegno infantile”, Firenze, Giunti, 2014

ore 12
Il ricordo dell’alluvione e del libro nei ragazzi del ’66. Interviste e interviste (a cura del Centro di Documentazione Audiovisiva del Comune di Pontassieve)

ore 14
Pausa pranzo

ore 15
Seconda sessione – L’attività educativa e scientifica di Idana Pescioli
Presentazione del volume “Vivere libertà e nonviolenza nella scuola di tutti. Cinquant’anni di ricerca-intervento fra Università Scuola Territorio”

Franco Cambi (Università di Firenze)
Il lavoro di Idana Pescioli

ore 15,30
Consegna del “Ponte Mediceo” alla memoria di Idana Pescioli, massimo riconoscimento del Comune di Pontassieve, per la sua instancabile attività educativa e di ricerca, improntata alla libertà e alla non violenza. Ritira il premio il prof. Prof. Silvano D’Alto

Durante la giornata sarà in vendita il volume di Idana Pescioli Vivere libertà e nonviolenza nella scuola di tutti, edito nel 2015.

 

 

EPSON scanner image

Post correlati