Automobili travolte e ammassate dopo una notte densa di paure, gli stivali degli Angeli del Fango che entravano nell’acqua affondando fin sopra il ginocchio, una catena di mani che mettevano in salvo libri, opere d’arte e vite umane. Sono tanti i ricordi dell’alluvione del ’66 che riaffiorano ancora oggi, cinquant’anni dopo. Fondazione Cassa di Risparmio e La Nazione, accogliendo l’invito della famiglia Bausi, hanno deciso di salvarne uno, preziosissimo, dall’oblio dei ricordi, per farne dono, il 3 novembre, gratuitamente ai lettori del quotidiano toscano.