Nei giorni dell’alluvione di Firenze del 1966 alcuni luoghi divennero centri nevralgici per la macchina dei soccorsi: Poggio a Caiano fu uno di questi. Un aiuto importante per le popolazioni colpite dal disastro naturale e dalla furia del fiume che invase il capoluogo toscano e molti altri centri lungo l’Arno, arrivò proprio da qui. Soccorsi e solidarietà che furono determinanti in un momento in cui lo spirito di comunità fu più forte della furia del fiume.