Il 50° anniversario dell’alluvione del ’66 non deve essere una occasione solo celebrativa, ma essere un momento di attenzione fattiva, l’avvio di iniziative concrete per prevenire e mitigare l’effetto delle catastrofi.  Ecco l’articolo scaturito dall’intervista al prof. Giorgio Federici e pubblicato sul quotidiano la Repubblica il 4 ottobre 2016.