50° anniversario dell'alluvione di Firenze

Gianluca Testa

About Gianluca Testa

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
So far Gianluca Testa has created 55 blog entries.

L’altra alluvione a Lastra a Signa e le lasagne della Trattoria Sanesi

«Nel 1966 ero garzone dal macellaio Fabio Fabiani a Ponte a Signa e abitavo nella casa di Aldo Moretti in Corea. Alle 6.45 la gente cominciò a suonare i clacson [...]

«L’acqua l’hai portata te?». L’altra alluvione a Lastra a Signa

«Quello nella foto sono io, avevo 19 anni, lo scatto è del mio babbo Vitaliano, l’ufficiale sanitario della Lastra. Con quell’espressione gli sto dicendo: “L’acqua l’hai portata te?”. Siamo davanti [...]

E chi li aveva mai visti i patini in Bisenzio? L’altra alluvione a Campi

Troppo abituati alle alluvioni i campigiani per “prendere sul serio” un po’ d’acqua per la strada e il problema della sotto valutazione iniziale di quanto accadeva contribuì non poco ad [...]

L’altra alluvione a Campi Bisenzio. Mucche in salvo alla Casa del Popolo di San Donnino

Per avere un’idea di quella che è stata l’alluvione del 4 novembre 1966 a Campi Bisenzio basta affidarsi al linguaggio sintetico ma sempre efficace dei numeri: le cifre sono impressionanti, [...]

Open data per la protezione civile. Verrusio: «Comunicazione fondamentale»

In occasione dell’evento conclusivo di "Resolute - RESilience management guidelines and Operationalization appLied to Urban Transport Environment", progetto europeo nato con l’obiettivo di migliorare la gestione dei sistemi di trasporto [...]

Firenze riparte dalla resilienza. All’emergenza si risponde (anche) con la tecnologia

Adattarsi al cambiamento nella sua accezione più positiva, così possiamo definire il concetto di resilienza. Un termine che è sempre più utilizzato (e forse in alcuni casi anche abusato) e [...]

“Uno spicchio di sole”. Gianni Rodari racconta i disegni dei bimbi alluvionati

Sarà che con l'acqua, Gianni Rodarti, familiarizzò fin da bambino. Forse è per questo che si prese volentieri a cuore i bimbi di Firenze. Lui ch'era nato e cresciuto sulle [...]

Alluvione, non c’è solo Firenze. E da Viareggio qualcuno partì col patino

È sufficiente un battito di ciglia e c'è chi è pronto a giurare che ancora oggi gli appare di fronte agli occhi una giardinetta verde della Fiat carica di pane. [...]

L’alluvione del ’66 e il trauma indelebile del ricordo

Ogni volta che si accenna all'Arno e alla grande alluvione, c'è sempre qualcuno pronto a far riemergere nuovi ricordi. Ognuno di quei frammenti di vita è talmente prezioso da essere [...]

Angeli quasi per caso. Nel fango, in biblioteca, negli ospedali

Dopo quella notte nessuno è rimasto solo. Nessuno. E nessuno ha mai quantificato la fatica, l'impegno, le ore spese in mezzo al fango o nel va e vieni da chissà [...]