Pochi giorni dopo le celebrazioni dell’alluvione del 1966, a Firenze l’Arno è tornato a fare paura. Nella città di Firenze, ad esempio, agli Uffizi, domenica 6 novembre, il fiume ha raggiunto i quattro metri. Per poter consentire l’esaurirsi dell’onda di piena, il ponte Amerigo Vespucci, in pieno centro della città, per precauzione, è stato chiuso al traffico. Chiuso dalla mattina anche il lungarno Serristori, per permettere ai vigili del fuoco la rimozione dei container che erano serviti al ripristino del lungarno Torrigiani.

Ma le forti e incessanti piogge hanno colpito tutta la Toscana, compreso il territorio di San Giovanni Valdarno.

unnamed-1

L’Arno ha registrato alla Diga di Levane la portata massima di piena di quasi 1000 metri cubi, anche se la situazione è rimasta comunque sempre sotto controllo.

Le foto di Andre Rauch mostrano la situazione dell’Arno lunedì 7 novembre, quando la situazione stava pian piano tornando alla normalità.