50° anniversario dell'alluvione di Firenze

Signa

A San Mauro non si perde neanche un giorno di pensione

ll 4 novembre a Signa ebbe effetti veramente devastanti: in pochi minuti, all’alba del venerdì, i tre quarti del territorio signese vennero sommersi. L’esondazione dei suoi fiumi, Signa si trova [...]

Il maestro Mario Tintori e la prima elementare delle Caserana

La zona della Querciola, anche per la sua particolare conformazione geologica, con il suo antico casolare, oggi area naturale protetta, era completamente sommersa. Fortunatamente qui esisteva una “stalla alta”, perché [...]

L’altra alluvione a Quarrata e l’inossidabile frigorifero della famiglia Franchi

L’acqua arrivò anche nel comune di Quarrata, nelle frazioni di Caserana, Le Casacce, Querciola, Casini, Olmi che si trovano proprio a ridosso del torrente Ombrone e dei fossi Stella e [...]

I pantaloni delle sorelle Bellini nell’altra alluvione a Prato

A Tavola, via Giulio Braga, la via centrale, è un fiume, in alcuni punti l’acqua raggiunge i tre metri. Ci si ripara al primo piano, alcuni aspettano i soccorsi sui [...]

Un’isola in un mare di disperazione. L’altra alluvione a Prato

Anche Prato si sveglia sott’acqua venerdì 4 novembre 1966. L’Ombrone pistoiese apre un fronte di circa cento metri nel suo argine sinistro in località Ponte a Tigliano e la frazione [...]

Signa

L'alluvione del '66, dovuta inizialmente alle falle che si aprirono sia sul Bisenzio che sull'Ombrone, provocò l'inondazione dei 3/4 del territorio comunale sui quali l'acqua raggiunse i 3 metri. L'agricoltura [...]